puls torna su
EVENTI
BUONA CUCINA e RICETTE
HOTEL e OSPITALITA'
Tutte le Ricette Antipasti Primi Secondi Contorni
Dolci Merende Piatti unici Lievitati TIPICITÀ
Carne Pesce Senza glutine Per bimbi Senza lattosio Piatti Veloci
Eventi Buona Cucina Ospitalità
Stai visualizzando > Una Ricetta In Particolare
La sardenaira, ricetta di Manuela da Apricale

La sardenaira

Manuela da Apricale



Difficoltà: facile
Preparazione: 20' + eventuale tempo di cottura
Dosi per: 6 persone
Ingredienti
Farina 500 gr
Lievito di birra fresco 25 gr
origano qb
olio extravergine di oliva 3 cucchiai
Cipolla 1 grande bianca
acciughe sotto sale 6
olive taggiasche una manciata
Pomodori maturi 1Kg
capperi una manciata
aglio di Vessalico tre spicchi
Sale qb

Preparare il sugo, facendo soffriggere la cipolla tagliata molto fine con 3 cucchiai di olio, per circa 10 minuti, mescolare continuamente per evitare che prenda colore.

Pulire i pomodori maturi privandoli di buccia, semi e acqua, tagliarli a pezzi ed unire alla cipolla.

Controllare il sale e lasciare cuocere per almeno due ore a calore molto moderato.

Mettere la farina sulla spianatoia a fontana, sale ed olio.
Sbriciolare il lievito in una scodella con acqua tiepida.

Dopo qualche minuto unite la farina impastando tutti gli ingredienti con acqua tiepida, fino a quando l’impasto risulterà morbido ed elastico.
Stendere la pasta così ottenuta in una sfoglia sottile e metterla in una teglia unta di olio.



Porla a lievitare per qualche ora, quindi ricoprirla con il sugo freddo, guarnire con pezzetti di acciuga, olive, origano, capperi e aglio a spicchi.

Cuocere la SARDENAIRA per circa 20 minuti in forno già caldo a 200 gradi.
(il sugo anticamente veniva cotto con molta calma sulla stufa a legna, si iniziava a preparare al mattino, facendolo cuocere a lungo per circa due o tre ore)

Qualche consiglio...