puls torna su
Tutte le Ricette Antipasti Primi Secondi Contorni
Dolci Merende Piatti unici Lievitati TIPICITÀ
Carne Pesce Senza glutine Per bimbi Senza lattosio Piatti Veloci
Eventi Ospitalità Buona Cucina
Stai visualizzando > Una Ricetta In Particolare
La sardenaira, ricetta di Manuela da Apricale

La sardenaira

Manuela da Apricale



Difficoltà: facile
Preparazione: 20' + eventuale tempo di cottura
Dosi per: 6 persone
Ingredienti
Farina 500 gr
Lievito di birra fresco 25 gr
origano qb
olio extravergine di oliva 3 cucchiai
Cipolla 1 grande bianca
acciughe sotto sale 6
olive taggiasche una manciata
Pomodori maturi 1Kg
capperi una manciata
aglio di Vessalico tre spicchi
Sale qb

Preparare il sugo, facendo soffriggere la cipolla tagliata molto fine con 3 cucchiai di olio, per circa 10 minuti, mescolare continuamente per evitare che prenda colore.

Pulire i pomodori maturi privandoli di buccia, semi e acqua, tagliarli a pezzi ed unire alla cipolla.

Controllare il sale e lasciare cuocere per almeno due ore a calore molto moderato.

Mettere la farina sulla spianatoia a fontana, sale ed olio.
Sbriciolare il lievito in una scodella con acqua tiepida.

Dopo qualche minuto unite la farina impastando tutti gli ingredienti con acqua tiepida, fino a quando l’impasto risulterà morbido ed elastico.
Stendere la pasta così ottenuta in una sfoglia sottile e metterla in una teglia unta di olio.



Porla a lievitare per qualche ora, quindi ricoprirla con il sugo freddo, guarnire con pezzetti di acciuga, olive, origano, capperi e aglio a spicchi.

Cuocere la SARDENAIRA per circa 20 minuti in forno già caldo a 200 gradi.
(il sugo anticamente veniva cotto con molta calma sulla stufa a legna, si iniziava a preparare al mattino, facendolo cuocere a lungo per circa due o tre ore)

Qualche consiglio...