ACCETTO
NEGO
Ai sensi del regolamento (UE) n.2016/679 (GDPR), ti informiamo che per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore questo sito utilizza cookie propri e anche cookie di partner selezionati.
Se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere la nostra informativa sulla privacy e anche la nostra cookie policy. Troverai anche le istruzioni per modificare i tuoi consensi.
PRIVACY POLICY COOKIE POLICY
NOTE PER LA PRIVACY: nel momento in cui manderete dati personali attraverso i contatti e/o moduli di contatto su questo sito, questi dati verranno trattati come descritto nella Privacy Policy.
NOTE PER I COOKIE: Non è possibile disabilitare i cookie tecnici ma soltanto cookie di profilazione.
Premendo ACCETTO vengono abilitati tutti i cookie.
Premendo NEGO i cookie di profilazione vengono bloccati. Ti informiamo che negando i cookie di profilazione alcune parti importanti del sito potrebbero non funzionare. Premendo sul pulsante NEGO i cookie di profilazione precedentemente installati su questo dominio verranno cancellati, mentre per l'eliminazione dei cookie di profilazione salvati su domini esterni occorre richiedere la revoca ai titolari di tali domini mediante gli appositi link inseriti nella cookie policy.

Chiudi close popup

Scopri l'app RivieraEventi su Google Assistant Google Assistant Riviera Eventi

puls torna su
ricettiamo

Le ricette della pagina sono state inviate dagli utenti che utilizzano Rivieraeventi.it; inviateci una ricetta "tipica della nonna" e del territorio ligure e una vostra foto al nostro indirizzo: eventi@rivieraeventi.it e la troverete pubblicata entro 7 giorni

Anguille fritte del Torrente Impero

 

Giovanna da Imperia

 Difficoltà

facile

 Preparazione

60' + eventuale tempo di cottura

 Dosi per

4 persone

Ingredienti

Anguille

700 gr

Farina

q.b.

Sale

q.b.

Olio d'oliva

q.b.

Aceto

q.b.

limone

uno

Mio nonno, appassionato pescatore di anguille che pescava alla foce del torrente Impero, portava a casa il pescato vivo e la nonna procedeva così: buttava le anguille in una pentola dai bordi alti, in una mano teneva pronto il coperchio, nell'altra l'aceto che versava velocemente nella pentola e contemporaneamente copriva con il coperchio tenendolo pressato per non farle saltare fuori.

Munitevi di uno straccio pulito, vi servirà a non far scivolare di mano l'anguilla: tenendola ben stretta con l'aiuto dello straccio, passando sopra di essa con un coltello togliete il viscido della pelle. Sventratela, sciacquatela e asciugatela per bene.



Passatela nella farina e friggetela in abbondante olio bollente. Appena sarà dorata estraetela e adagiatela su carta assorbente.

Servitela caldissima con fettine di limone.



© Copyright • Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale dell'opera che rimane di proprietà del Centro Stampa Offset sas [imperia]