puls torna su

Le ricette della pagina sono state inviate dagli utenti che utilizzano Rivieraeventi.it; inviateci una ricetta "tipica della nonna" e del territorio ligure e una vostra foto al nostro indirizzo: eventi@rivieraeventi.it e la troverete pubblicata entro 7 giorni

Barbagiuai

 

di Letizia da Camporosso

 Difficoltà

facile

 Preparazione

30' + eventuale tempo di cottura

 Dosi per

4 persone

Ingredienti

zucca gialla

1 kg

farina

500 gr

formaggio grana (o brusso)

100 gr

olio di oliva

qb

sale e pepe

qb

riso

un pugno

maggiorana

qb

uova

1

aglio

1 spicchio

Barbagiuai o ravioloni fritti, tipici della zona di Camporosso
Barbagiuai è il nome in lingua ligure dato ai ravioli fritti e ripieni di zucca e formaggio, nell'entroterra ventimigliese, specialmente nella val Nervia.
Il nome di questo raviolo fritto deriverebbe da un certo zio (barba in ligure) Giovanni (Giuà), cuoco provetto ed inventore di questa ricetta.


Fate bollire la zucca dopo averla pelata; appena sarà morbida strizzatela molto bene e schiacciatela con una forchetta, aggiungete il riso che avrete fatto precedentemente bollire, l'uovo, il formaggio, l'aglio e la maggiorana tritati, il sale e il pepe e poco olio quanto basta per amalgamare gli ingredienti.

Impastare la farina, l’acqua, l’olio ed il sale e preparate larghe strisce di pasta sottili.
Ponete al centro i mucchietti di ripieno, distanziandoli bene uno dall'altro; ripiegate la pasta sul ripieno e ricavate dei grossi ravioli, tagliandoli e staccandoli uno ad uno con una rotella tagliapasta.

Friggeteli in abbondante olio di oliva fino alla loro doratura.

I "barbagiuai" vanno gustati ancora tiepidi.



Un'alternativa al fritto è la cottura in forno.



© Copyright • Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale dell'opera che rimane di proprietà del Centro Stampa Offset sas [imperia]