Chiudi close popup

Scopri l'app RivieraEventi su Google Assistant Google Assistant Riviera Eventi

puls torna su

Le ricette della pagina sono state inviate dagli utenti che utilizzano Rivieraeventi.it; inviateci una ricetta "tipica della nonna" e del territorio ligure e una vostra foto al nostro indirizzo: eventi@rivieraeventi.it e la troverete pubblicata entro 7 giorni

Natalini in brodo di cappone

 

Francesca da Leverone

 Difficoltà

medio

 Preparazione

2h0 + eventuale tempo di cottura

 Dosi per

6 persone

Ingredienti

Maccheroni di Natale

300 gr

Cappone intero di 2 kg

1

Manzo da bollito

500 gr

Salsiccia

300 gr

Carote

2-3

Cipolle

2

Sedano

2-3 coste

Chiodi di garofano (a piacere)

q.b.

Preparate il brodo, mettendo a bollire in una pentola abbastanza capiente le carote, le cipolle e il sedano; se vi piace aggiungete anche qualche chiodo di garofano per dare un sapore un pò speziato.

Per pulire il cappone, eliminate tutte le parti grasse e le interiora, e anche la pelle, se volete un brodo meno grasso. Per eliminare le ultime piumette passate il cappone sulla fiamma del gas.

Quando l’acqua bollirà, immergetevi il cappone ed il manzo facendo in modo che siano completamente coperti dall'acqua.
Fate riprendere il bollore, coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso per circa due ore: alla fine la vostra carne risulterà più tenera.
Quando vedete che è quasi cotto salate il brodo.
A fine cottura scolate il cappone ed il manzo, eliminate le verdure e filtrate il brodo.

Se vedete che il vostro brodo è troppo grasso potete sgrassarlo semplicemente rimettendolo sul fuoco e riportarlo a bollore, in modo da restringerlo.

Nel frattempo sgranate la salsiccia e formate delle piccole palline.

Appena il brodo ha ripreso a bollire, tuffatevi la salsiccia ed i maccheroni, senza spezzarli.



Portate tutto a cottura e servite ben caldo.

CURIOSITÀ:
I natalini in brodo sono un formato di maccheroni lunghi, che vengono serviti nel brodo di cappone ed accompagnati da polpettine o bocconcini di salsiccia.
Vengono prodotti in Liguria soprattutto durante il periodo natalizio e sono un portafortuna in quanto rappresentano le “palanche”, cioè i "soldi".
Nella tradizione erano il piatto forte delle festività, e venivano serviti la sera della vigilia o per il pranzo del 25. Con il passare del tempo sono stati sostituiti dai ravioli.



© Copyright • Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale dell'opera che rimane di proprietà del Centro Stampa Offset sas [imperia]